Caro 2020 come ti ricorderemo tra 5 anni?

Dic 29, 2020 | Marketing | 2 commenti

Tra qualche giorno si chiuderà quello che, verrà ricordato da tutti come l’anno più infame dalla nascita del turismo organizzato.

La fine dell’anno è da sempre periodo di bilanci e anche in un anno come questo vanno fatti.

Anche le negatività vanno analizzate perché proprio da queste si possono trovare degli spunti per la tua ripartenza.

Che bilancio fare quindi a questo 2020?

Escludendo una piccola parentesi estiva dove abbiamo lavorato al 10% del nostro potenziale, il nostro anno da un punto di vista commerciale è finito a Febbraio e quindi il bilancio sotto questo aspetto è stato disastroso.

Ma oggi non voglio parlarti di cose che conosci bene e sulle quali non ho più voglia di ritornare, ma voglio lanciarti una provocazione:

Se fra 5 anni ti ricordassi di quest’anno come quello della tua svolta personale e professionale?

Seguimi nel ragionamento e vedrai che da semplice provocazione se sei bravo, lungimirante e intelligente può diventare realtà.

Il 2020 ti ha spogliato di tutte quelle certezze e convinzioni spesso sbagliate che ti stavi trascinando in questi anni.

Il 2020 ha portato alla luce quei problemi che avevi da tempo, ma che facevi finta di non vedere o di non avere.

Il 2020 ti ha portato il conto che avevi aperto anni fa ed è per questo che è stato così salato.

Cosa voglio dirti con tutto questo?

Che per anni hai fatto finta che tutto andava bene, che il tuo modello di business funzionava e solo ora ti sei accorta che non era così.

Se per anni sei arrivata a fine mese con l’acqua alla gola, ma la cosa non ti allarmava più di tanto perché sapevi che il mese successivo saresti rientrata, il 2020 ti ha completamente sommersa e ti ha fatto capire che questo non era il modo corretto di lavorare.

So già che stai pensando che se non ci fosse stato tutto questo, se il governo ti avesse aiutato, se ti avesse permesso di lavorare un minimo come è successo per altre categorie, se…

Non sono queste le risposte (per non dire scuse) che devi dare al tuo bilancio del 2020.

La verità ti dice che la tua attività stava già affondando anche prima del covid, quello che è successo quest’anno ha portato alla luce delle falle che avevi già aperte e velocizzato un processo nel quale eri già entrata.

Se non ci fosse stato avresti continuato a fare le stesse cose (spesso sbagliate) e di conseguenza il tuo futuro era già segnato, era solo questione di tempo.

Il 2020 farà da spartiacque tra chi riuscirà a sopravvivere e chi no, ma per chi non ce la farà, la pandemia sarà solo uno dei motivi della sua fine, non il principale.

Chi sopravviverà invece vorrà dire che nel frattempo avrà cambiato il suo modo di lavorare, avrà abbracciato il cambiamento e tutto questo grazie a quello che è successo quest’anno.

Pensa a gli ultimi anni che hai trascorso e ti renderai conto che non potevi continuare a lavorare in questo modo.

Hai deciso di fare la libera professionista, per liberare il tuo tempo, ma non hai più tempo nemmeno per te stessa e per i tuoi affetti.


Hai voluto fare l’imprenditrice per avere un’autonomia finanziaria, ma il tuo stipendio è simile a quello di un dipendente, senza ferie, malattie pagate e con tutti i rischi del caso.

Hai voluto realizzare un sogno, ma il tuo ufficio è diventato la tua gabbia.

Come hai fatto a ridurti in questa situazione? Come hai fatto a trasformare una passione in un incubo?



Purtroppo con la passione non si fa business o meglio da sola non basta, ma nessuno te l’ha mai detto prima di intraprendere questa attività… noi te lo diciamo oggi sperando che non sia troppo tardi o meglio se inizierai a seguirci, noi sappiamo come trasformare una passione nel tuo lavoro perché noi ce l’abbiamo fatta.

Speriamo quindi che questo 2020 ti abbia fatto capire che nel business non si può improvvisare, che il “ci penseremo quando sarà ora” non è la strategia giusta e che sia finalmente sia arrivato il momento di cambiare il tuo modus operandi.

Il fatto che tu stia leggendo questo articolo vuol dire che hai capito queste cose e già sei un passo avanti rispetto alla stragrande maggioranza dei tuoi concorrenti, che se ripartiranno lo faranno sempre nelle stesse modalità, come se un evento di tale portata non li avesse toccati.

Per te invece che, hai capito che è arrivato il momento di cambiare e di rivoluzionare il tuo modo di lavorare, il 2020 non sarà più ricordato come un anno terribile, ma come l’anno della tua rinascita, che ti permetterà di prendere un vantaggio decisivo nei confronti dei tuoi concorrenti (che non saranno più quelli del 2020 perché nel frattempo si saranno persi per strada o saranno diventati per te insignificanti).

Ci credi in questa visione per i prossimi 5 anni?

Noi ne siamo convinti ed è per questo che abbiamo investito su questo progetto proprio nell’anno in cui nessuno avrebbe investito nel turismo perché sappiamo che c’è una via di uscita e vogliamo indicartela.

Anche noi quando abbiamo iniziato abbiamo voluto rivoluzionare e cambiare quello che tutti facevano, perché vendere viaggi on line venti anni fa voleva dire parlare veramente un’altra lingua, essere l’opposto di tutti e tutto e chiaramente questo ci ha comportato non poche difficoltà all’inizio.

Oggi lo fanno tutti (o quasi), ma noi abbiamo iniziato quando nessuno lo faceva, in un periodo che faceva da spartiacque tra il vecchio mondo della distribuzione e il nuovo.

Questo ci permesso di acquisire un vantaggio competitivo notevole e rilevante nei confronti di tutti i nostri competitors e agli occhi dei clienti.

Oggi vale lo stesso discorso… siamo di nuovo all’anno zero, un periodo a metà tra quello che c’è stato prima (Ante Covid) e quello che verrà dopo (Dopo Covid).

Per questo sappiamo quello che diciamo, perché ci siamo già passati e come ne siamo usciti vincitori la prima volta, ne usciremo ora, perché ci basiamo su metodi concreti, testati e non fantasiosi.

Tutto questo grazie allo studio, all’applicazione che uniti alla tenacia, alla visione di lungo termine, alla perseveranza di credere in un progetto e di mettere in campo le azioni migliori per raggiungerlo, ci hanno nel tempo premiato e ci hanno permesso non solo di ottenere grandi risultati, ma di raddoppiare le nostre attività nel turismo proprio quando tutti ne stanno scappando.

Anche per te sarà lo stesso, noi siamo qui per aiutarti e se sei arrivato a leggere l’articolo fino in fondo non ti resta che seguire la scia del cambiamento.

5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
I più vecchi
I più nuovi I più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Stefania

Ciao Nicola e Bruno, ho letto solo adesso il vostro articolo (mi sono goduta le festività fino in fondo) . Vi confermo che alcune situazioni e alcuni pensieri li ho vissuti anch’io, ecco perchè condivido il vostro pensiero e credo che è fondamentale stare al passo coi tempi e quindi cambiare, non settore come sento da molti colleghi ma il modo di lavorare e fare business. Mi sono iscritta ai vostri corsi perchè spero di trovare il “mood” giusto con voi per riuscire a fare la differenza e prendermi quelle soddisfazione personali che inseguo da tempo. Adesso vi saluto e continuo con il mio aggiornamento…
Grazie delle parole dure, sfrontate e coraggiose che aiutano a spronarmi, progettare e credere in un futuro migliore . ciao Stefania