Quali sono i migliori strumenti di comunicazione per un’agenzia viaggio?

Apr 29, 2021 | Relazione | 0 commenti

Nella moltitudine di strumenti di comunicazione presenti sul mercato ne abbiamo selezionati due che reputiamo oggi essere i migliori.

Sono quelli che secondo il nostro punto di vista, non possono mancare in qualsiasi attività turistica, entrambi a costo zero.

Facendo il tuo stesso lavoro ne abbiamo testati diversi e abbiamo notato come questi ci hanno dato le performance migliori in termini di interazione e risultati.

Il primo strumento è il più “antico” per quanto riguarda il mondo digitale, ma se usato in chiave moderna e indirizzato al pubblico corretto rimane ancora uno dei più produttivi.

Stiamo parlando della email.

Noi che proponiamo innovazione e cambiamento eravamo dubbiosi se comunicare con il nostro pubblico in questo modo.

Per essere quindi sicuri di quanto stavamo facendo glielo abbiamo chiesto e ci hanno risposto in questo modo:

Una volta stabilito che le email funzionano e piacciono, bisogna capire come sfruttarle al meglio.

Infatti scrivere mail “tanto per scrivere” e inviarle a chiunque difficilmente ti porterà dei risultati.

Ci vuole tecnica nella scrittura e l’individuazione del segmento giusto al quale inviarle.

Per fare ciò è necessario studiare quali tecnicismi oggi servono per “scrivere per vendere” e attrezzarsi di un CRM (Customer Relationship Management) per poter profilare al massimo la lista utenti creata.

Oggi ce ne sono diversi sia di gratuiti che a pagamento.

Puoi iniziare, come è successo a noi, anche con uno strumento strumento gratuito come Mailchimp, l’importante è possederne uno che ti permetta di:

  • Creare una lista
  • Segmentarla usando tag (attributi) diversi
  • Inviare delle email in automatico a tutti gli iscritti della lista (ad esempio una newsletter)
  • Pianificare una sequenza di email da inviare ad intervalli regolari a segmenti profilati (servizio questo a pagamento in qualsiasi piattaforma)

Una volta che ti sarai attrezzata con uno strumento di questo tipo sarà necessario anche, scrivere l’email in modo adeguato.

Spesso pensi di dover scrivere per fare romanzi o narrativa e invece il tuo obiettivo deve essere quello di scrivere per vendere.

Nulla va lasciato al caso a partire dall’oggetto che è una parte fondamentale perché se non colpisce il tuo utente, tutto il resto del lavoro risulterà vano.

Infatti il principale problema delle mail è che spesso non vengono aperte.

Una delle motivazioni del perché succede questo, ricade proprio sull’oggetto che non colpisce il tuo lettore.

Ti capita di cestinare direttamente le email senza nemmeno aprirle perché l’oggetto non attira la tua attenzione?

Anche al tuo utente capita lo stesso.

Noi abbiamo un tasso di apertura intorno al 40% che può sembrare basso, ma invece ti garantiamo che è un’ottima percentuale per un invio automatico.

Il 40% della tua lista utenti vuole dire centinaia/migliaia di utenti che in questo momento stanno leggendo i tuoi contenuti.

L’oggetto deve essere un gancio formidabile per attirare il tuo cliente dentro la mail, altrimenti puoi scrivere anche i contenuti migliori al mondo, ma non verranno mai letti.

Come deve essere l’oggetto per arpionare il tuo cliente?

  • Insolito
  • Provocatorio
  • Eccitante

Alcuni esempi?

  • Il segreto che nessuno vuole svelarti per il tuo prossimo viaggio a [destinazione]
  • Come scegliere il tuo prossimo viaggio a [destinazione] in 3 semplici passi
  • Anche Mario Rossi l’anno scorso non sapeva se partire per [destinazione] e poi invece…

Se l’oggetto ha attirato il tuo cliente hai superato uno dei passaggi più difficili.

Ora siamo nel corpo della mail che deve dare valore sotto forma di contenuti che possono essere:

  • Informativi
  • Educativi

Tutto questo attraverso il racconto di storie (la tua o di un tuo cliente) perché le storie piacciono molto ai lettori e facilitano la lettura.

Oppure dando valore sotto forma di contenuti informativi tuoi o di altri, ma da te rielaborati.

Potresti raccontare quali sono i bisogni più frequenti dei tuoi clienti, le paure che hanno oggi per organizzare un viaggio, i problemi principali che possono incontrare visitando quel posto e soprattutto come tu puoi risolvere tutto questo.

Puoi parlare delle novità del tuo settore o della destinazione dove sei specializzato, dei nuovi trend nati in seguito ai cambiamenti che il settore turistico ha avuto negli ultimi anni.

Oppure ancora educando il cliente al tuo valore, mettendo in evidenza la tua idea differenziante e i tuoi punti di forza rispetto ai tuoi competitors.

Un esempio di quest’ultimo punto lo puoi ritrovare in questo articolo del blog, dove parliamo di formazione turistica, del perché siamo unici rispetto a quello che si trova oggi sul mercato.

Ricordati infine che le tue mail devono sempre contenere una o più call to action (richiamo all’azione) per dare una continuità al rapporto che stai cercando di instaurare con il cliente e per raggiungere il tuo vero obiettivo, invitandolo ad esempio a:

  • Iscriversi ad una tua community
  • Partecipare ad un webinar o evento speciale
  • Richiedere una consulenza gratuita

Accanto a strumenti più classici ce ne sono anche di più moderni come ad esempio i social i quali oggi sono sicuramente il mezzo di comunicazione che non può mancare per qualsiasi attività turistica.

Quando si parla di social si pensa soprattutto a Facebook che è in assoluto il mezzo più usato e più frequentato considerando che in Italia ci sono circa 30 milioni di iscritti.

Da un punto di vista business, Facebook è associato soprattutto alle pagine, le quali però ormai funzionano solo se vengono sponsorizzate altrimenti in organico non vengono viste nemmeno dal 5% del tuo pubblico.

Uno strumento invece ancora poco usato in Facebook, ma molto interessante è il gruppo.

Perché aprire un gruppo Facebook?

Le risposte a questa domanda sono tante e sono per la maggior parte positive.

Infatti:

  • E’ gratuito
  • E’ visto da tutte le persone iscritte quindi funziona molto bene anche in organico
  • Crea interazione e coinvolgimento se usato nella maniera corretta e se vengono prodotti dei contenuti di valore
  • E’ il tuo canale televisivo dove puoi andare in onda 24 ore al giorno, 7 giorni su 7
  • Crea appartenenza e quindi lega le persone al tuo brand
  • E’ un ottimo strumento per fare educazione
  • E’ ancora poco usato dai tuoi concorrenti
  • Serve per acquisire maggior autorevolezza con il tuo pubblico

Di contro però ricordati che:

  • Richiede un impegno continuo e costante
  • Non può essere delegato ad altri
  • Va moderato

Cosa pubblicare sul gruppo Facebook?

Questa è una domanda che spesso ci viene fatta, come se un consulente o un agente di viaggio non avesse cosa da raccontare e da dire.

Per facilitarti il compito ti individuo quattro grandi tematiche nelle quali andrai a sviluppare i tuoi contenuti:

  • Contenuti informativi
  • Contenuti educativi
  • Contenuti umoristici
  • Contenuti commerciali

Chiaramente molto dipenderà anche dal tuo livello di comunicazione e di scrittura che coinvolgerà o meno il tuo pubblico.

Se continuerai a parlare di prodotto e comunicherai sempre con offerte e sconti difficilmente il tuo pubblico ti seguirà.

Se continuerai ad usare parole come qualità e orientamento al cliente, il tuo pubblico difficilmente si degnerà di ascoltarti.

Non parlare mai di stesso, alle persone non interessa quanto sei bravo o conoscere i tuoi risultati.

Inizia a parlare dei bisogni, delle paure, delle preoccupazioni del tuo cliente target, dando loro soluzioni.

E’ questo che si aspettano ed è per questo che ti stanno seguendo.

Dimostra che capisci la loro situazione, che sei la persona giusta, perché sei uno di loro.

Se hai trovato utile questo articolo ti invito a condividerlo il più possibile perché potrebbe aiutare anche altri colleghi che stanno vivendo la tua stessa situazione di incertezza sul loro futuro o di frustrazione non avendo trovato ancora una guida valida per il loro cammino formativo.

Se vuoi approfondire la nostra conoscenza ti invito ad iscriverti al nostro gruppo privato e ti lascio sotto i nostri contatti utili:

Web: https://travelagentacademy.it/
Mail: info@travelagentacademy.it

Pagina FB 
Profilo IG

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments